Opificio delle Pietre Dure

Opificio delle Pietre Dure

Il termine “Opificio delle Pietre Dure” risale alle antiche manifatture artigianali e artistiche dell’epoca granducale a Firenze. Questo istituto fu fondato nel 1588 nell’ex-convento di San Niccolò dal Granduca Ferdinando I de’ Medici come manifattura di opere in pietre dure, l’arte del “commesso fiorentino” di pietre dure. Ancora oggi, vengono realizzati splendidi intarsi con pietre semipreziose. Questa tradizione artistica e artigianale continua a vivere e a prosperare, mantenendo viva la ricca storia e il patrimonio culturale di Firenze.

Visita l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, un museo unico al mondo.
L’Opificio delle Pietre Dure è un museo che custodisce le opere e gli strumenti degli antichi maestri che lavoravano le pietre preziose per creare splendidi mosaici e intarsi. Qui potrai ammirare capolavori di arte e artigianato, scoprire i segreti delle tecniche di restauro e conoscere la storia di questa antica istituzione fiorentina.
Puoi visitare il museo in due modi:
In autonomia: se preferisci visitare il museo senza l’aiuto di una guida, ti consigliamo di acquistare i biglietti e verificare gli orari sulla pagina ufficiale del museo.
Attenzione: non fidarti di altri siti che ti offrono biglietti falsi o a prezzi maggiorati.
Con una guida privata: se vuoi approfondire la tua visita con una guida professionista che ti accompagni e ti racconti tutto quello che c’è da sapere sull’Opificio delle Pietre Dure, scegli Conosci Firenze, il portale che ti offre servizi di qualità a prezzi convenienti. Con noi potrai prenotare una visita personalizzata, scegliendo il giorno e l’orario che preferisci.
Non perdere l’occasione di visitare questo museo straordinario, che ti farà scoprire un aspetto della cultura e della tradizione fiorentina. Contattaci ora per prenotare la tua visita!
- Scrivete a visiteguidate@conoscifirenze.it

Cliccate qui per sapere se ci sono date per una visita di gruppo e in quale giorni.

Altri articoli
Il Torrino alla Specola
Il Torrino alla Specola

Presso l'osservatorio fiorentino furono effettuati studi di grande interesse, descritti negli "Annali dell'Imperial Museo di Firenze".

Il Giardino di Boboli
Il Giardino di Boboli

Vialetti ricoperti di ghiaia che portano a laghetti, fontane, ninfei, statue ed edifici, tempietti e grotte.

Palazzo Davanzati
Palazzo Davanzati

Acquistato nel 1578 dalla famiglia Davanzati, nel 1904 fu restaurato e aperto al pubblico nel 1910 come Museo della Casa Fiorentina Antica.

Cappella Brancacci
Cappella Brancacci

Alle Storie di San Pietro lavorano insieme Masolino e Masaccio.