Cappella Brancacci

 

L'iniziativa di decorare la cappella, fondata dalla famiglia Brancacci nel tardo Trecento, si deve al ricco mercante Felice Brancacci che nel 1423, di ritorno dall'Egitto, commissiona l'esecuzione degli affreschi. Alle Storie di San Pietro, santo a cui era in origine intitolata la cappella, lavorano insieme Masolino e Masaccio ; a causa della partenza del primo per l'Ungheria e del secondo per Roma, nel 1427 gli affreschi rimangono però incompiuti. 


- Se invece volete una visita privata con una guida professionista che vi accompagni scegliete sempre noi, Conosci Firenze che vi offre professionalità e serietà abbinata a costi onesti e accessibili a tutti.
- I nostri costi oppure scrivete a visiteguidate@conoscifirenze.it

Consultate anche questa pagina per eventuali date per visite di gruppo con Conosci Firenze.

Visita la Cappella Brancacci con Cponosci Firenze
Altri articoli
Museo del Bargello
Museo del Bargello

Le opere di artisti fiorentini come Donatello, Cellini, Verrocchio, Luca della Robbia e Michelangelo sono esposte in modo prominente.

Galleria Palatina
Galleria Palatina

Ogni opera è armonizzata con gli arredi circostanti, offrendo un'esperienza unica per ammirare capolavori dell'arte nel suo contesto storico.

Cappella Brancacci
Cappella Brancacci

Alle Storie di San Pietro lavorano insieme Masolino e Masaccio.

Cattedrale di Firenze
Cattedrale di Firenze

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore, o Duomo di Firenze, è la principale chiesa della città e un'icona italiana.