Sasso Spicco a La Verna

Sasso Spicco a La Verna
Una passeggiata verso il cielo

 

 "si celano all'occhio selvaggi dirupi, grotte tenebrose, caverne inaccessibili, voragini profondissime". Dal precipizio si entrava "in una tortuosa galleria della quale a suo tempo nessuno conosceva l'estensione, la direzione o la profondità. Alcuni frati tentarono di esplorare questo luogo, ma arrivati ad un certo punto stimarono cosa prudente tornarsene indietro". (C. Beni, 1881)

Nella piazza di fronte alla chiesa, si apre un'opportunità affascinante: un sentiero sinuoso che si addentra nella natura e conduce verso il possente Sasso Spicco. Questa imponente formazione rocciosa, sospesa come un custode sul vuoto, si erge accanto a una graziosa cascata. Secondo la radicata tradizione, è proprio qui che San Francesco amava ritirarsi in meditazione e preghiera, immergendosi nella tranquillità di questo luogo speciale.

Il Sasso Spicco racchiude in sé un'aura di autenticità, un sito originariamente destinato unicamente alla riflessione e alla devozione, al quale l'accesso non era possibile tramite le consuete scale. Durante l'era di Napoleone, una massiccia roccia si staccò dalla parete circostante, rimanendo incastrata tra le due rocce adiacenti. Questo singolare evento storico ha dato vita alla peculiare configurazione che oggi ammiriamo.

Richiedi Informazioni per questa visita
Codice Captcha

Non vedi l'immagine? clicca qui


Potrebbe interessarti anche...

La Rificolona e l'Arno
Il giardino incantato