Vita e morte del Vecchio Mercato

Vita e morte del Vecchio Mercato
Download free
Giuseppe Conti racconta:
"Il Ghetto consisteva in due piazze: Piazza della Fraternità o Ghetto nuovo, e Piazza della Fonte o Ghetto vecchio. Al Ghetto nuovo si accedeva da Piazza dell’Olio. Nel Ghetto vecchio si entrava da Via della Nave da un lato, e dalla Piazza del Mercato dall'altra. Un arco congiungeva le due piazze. Nel Ghetto vecchio erano le "Cortacce" la località più lurida di tutto il recinto. Il sudiciume, conseguenza inevitabile dell'agglomerazione sforzata di troppa popolazione quasi tutta miserabile, rendeva quel soggiorno tristo, puzzolente e malsano."
Una eloquentissima e realistica immagine di Piazza della Fonte, nel Ghetto
Piazza della Fonte, nel Ghetto
(Collezione privata)
Un altro scorcio di Piazza della Fonte. Attraverso quelle volte si arrivava al Mercato Vecchio.
Piazza della Fonte. Attraverso le volte si arrivava al Mercato Vecchio.
(Collezione Privata)
la Storia vera o presunta della demolizione delle antiche vestigia fiorentine:
In formato PDF:
Click here
 
 
 
Altri articoli
Dante Alighieri
Dante Alighieri

La lotta tra Guelfi e 'Ghibellini in Firenze, iniziatasi coll'uccisione del Buondelmonte, continuò con varia fortuna dell'una e dell'altra...

Emanuele Repetti: Notizia e guida di Firenze
Emanuele Repetti: Notizia e guida di Firenze

Repétti, Emanuele. - Geografo e storico (Carrara 1776 - Firenze 1852) è stato un geografo, storico e naturalista italiano.

Vita e morte del Vecchio Mercato
Vita e morte del Vecchio Mercato

la Storia vera o presunta della demolizione delle antiche vestigia fiorentine: In formato PDF

I gialli di Jarro
I gialli di Jarro

Il noto birro è un individuo privo di moralità e violento, che vive una vita dissoluta e criminale, mirando solo a salire di grado con ogni mezzo.