Statua di Michelangelo, il David

Il David di Michelangelo: Un Monumento alla Maestria Umana

 

Il 16 agosto 1501 segnò la nascita della statua del David, una delle opere più celebri di Michelangelo Buonarroti. Secondo i documenti storici dell'epoca, in questa data venne conferito a Michelangelo l'incarico di creare quella che sarebbe diventata una delle sue opere più iconiche. Il blocco di marmo destinato a diventare il David aveva subito lavorazioni precedenti da parte di Agostino di Duccio nel 1464 e Antonio Rossellino nel 1475. Tuttavia, il progetto era rimasto incompiuto fino a quel momento. Michelangelo assunse il compito di trasformare questo masso in una delle sculture più famose della storia.

La statua del David, realizzata da Michelangelo, aveva un'altezza di oltre quattro metri. Inizialmente, era previsto che fosse collocata su uno dei contrafforti esterni della zona absidale della Cattedrale di Firenze. Tuttavia, durante il processo di creazione, la straordinaria bellezza della scultura spinse a costituire una commissione incaricata di decidere la migliore collocazione per quest'opera.

Di conseguenza, il 18 maggio 1504, la statua del David fu trasportata in Piazza della Signoria, di fronte a Palazzo Vecchio. Questo è il luogo in cui oggi è possibile ammirare questa maestosa opera d'arte, anche se si tratta di una copia estremamente fedele, che brilla nella sua grandiosità e magnificenza. Questo è un testimonio del genio e della maestria di Michelangelo, oltre a rappresentare la ricca storia artistica di Firenze.

 

La Statua di David: Un Gigante di Quattro Metri

Altri articoli
1709, disperazione e morte
1709, disperazione e morte

Il Gelido Inferno a Firenze: Una tempesta di neve implacabile e l'emergenza umanitaria sotto il Regno di Cosimo III.

Maestri della Gabella dei Contratti
Maestri della Gabella dei Contratti

Gestivano tasse sui contratti, con autorità legale e punizioni severe per evasori. Loro fornivano guadagni significativi al Comune.

Il Magistrato dei Cinque Conservatori
Il Magistrato dei Cinque Conservatori

I Cinque Conservatori, istituiti nel 1419, vigilavano sulle spese dei Comuni del Dominio Fiorentino. Vennero soppressi nel 1559.

Tra la fine del secolo XIV e l'inizio del XIV
Tra la fine del secolo XIV e l'inizio del XIV

Firenze, tra la fine del XIV e l'inizio del XV secolo, attraversa una mutazione: cresce la vitalità ma cala la coscienza morale.