Casa dello Scheletro a Cosa

Casa dello Scheletro a Cosa.

La Casa dello Scheletro fu costruita agli inizi del I secolo a.C. Inizialmente aveva una pianta quadrata di circa 17,50 metri per lato. In un secondo momento, fu ampliata con l'aggiunta di un portico, un giardino e altri ambienti collegati. Il fulcro della casa era l'atrio, un cortile coperto al centro del quale si trovava l'impluvium, un bacino utilizzato per raccogliere l'acqua piovana che poi defluiva in una cisterna sotterranea.
Tutti i vani, ad eccezione di quelli di servizio, erano decorati con pavimenti in opus signinum rosso, con tessere che creavano anche motivi geometrici. Al momento del ritrovamento, la sala da banchetto (triclinium) conservava tracce della decorazione parietale. La Casa dello Scheletro, tuttavia, venne abbandonata e distrutta intorno al 70 a.C. durante un'incursione di pirati che assaltarono la città, e non fu mai ricostruita.
Durante il periodo augusteo, l'area in cui sorgeva la casa fu livellata e utilizzata per costruire strutture come stalle e rifugi per animali domestici.

Nella cisterna della casa, che ha un nome basato sul ritrovamento, è stato scoperto uno scheletro quasi completo di un uomo adulto, tra i 35 e i 50 anni. Questo tipo aveva un corpo forte ma era piuttosto basso, alto solo 160 cm. Alcune delle sue costole mostrano segni di fratture riparate, e aveva anche avuto infiammazioni ossee causate da piccoli traumi alle gambe, oltre a piccole crescite ossee dovute a un infortunio alla caviglia.
Sul cranio, abbiamo notato una crescita ossea nei canali uditivi esterni, solitamente legata alle immersioni in acqua. I suoi denti avevano un po' di tartaro, molte carie e infezioni ai denti molari. Inoltre, aveva piccole fratture nell'email dei denti frontali e i denti erano molto usati, forse a causa di un'attività che coinvolgeva la bocca in modo insolito.
Guardando alle misurazioni del cranio, abbiamo notato che la forma del cranio di questa persona era simile a quella delle antiche popolazioni etrusche in Toscana, ma diversa da quelle degli etruschi e dei romani nella zona di Roma. Era anche diverso dalle popolazioni di epoche precedenti (come il Neolitico, il Mesolitico e il Paleolitico) e da quelle delle epoche successive, come il periodo medievale in Toscana.

 

Casa dello Scheletro. Esterno
Casa dello Scheletro. Esterno
Scheletro di un uomo adulto, tra i 35 e i 50 anni, alto 160 cm.
Altri articoli
Chiesa di San Giorgio a Montemerano
Chiesa di San Giorgio a Montemerano

La chiesa di San Giorgio è un edificio religioso situato a Montemerano, frazione del comune di Manciano, nella provincia di Grosseto.

La Necropoli Etrusca di San Giuseppe
La Necropoli Etrusca di San Giuseppe

Dopo qualche centinaio di metri dall'entrata, sono stato catapultato in un altro tempo o dimensione

Cosa, una città intermitternte
Cosa, una città intermitternte

Un viaggio nel tempo: rivivi la storia

Sinagoga di Pitigliano
Sinagoga di Pitigliano

La sinagoga di Pitigliano è uno dei luoghi più caratteristici del centro storico dell'omonima località