Primary Menu
  • Pavimenti In Legno Taddeo
  • Park2Go
  • Apartments Florence

Esploriamo il complesso di San Marco





Prossime date
Rimani in contatto con noi per conoscere le prossime date iscrivendoti alla newsletter.

Iscriviti
La vostra guida sarà Giulia Mugnai
Pagamento: Anticipato con carta di credito

Nel costo della visita guidata NON è compreso l'ingresso al museo
 
Costo Visita Guidata: 
15 euro a persona
8 euro ragazza/o da 10 a 17 anni

Costo Bambino/a da 5 a 9 Anni: 5 € a persona (Gratis: 1 per ogni adulto pagante)
Pagamento col bonfico chiedere informazioni: amministrazione@conoscifirenze.it

Durata Visita:
2 ore

L'incontro con la guida sarà comunicato con email e sms

 
    Esploriamo il complesso di San Marco:
le celle affrescate, il convento e la chiesa

 
Scopriremo un luogo monumentale ricco di fascino, che conserva al suo interno opere d'arte di grandissimo rilievo; qui sarà possibile tracciare la storia dei tanti uomini illustri dell'Ordine Domenicano che vi hanno soggiornato come il Beato Angelico, Girolamo Savonarola e Fra Bartolomeo per citarne solo alcuni.
Proprio da questo convento il Savonarola si scagliava contro la corruzione dei costumi della chiesa del tempo; nella sua cella si possono ancora trovare oggetti a lui appartenuti ed è quindi il luogo più adatto per parlare della sua controversa figura.
Attraverseremo insieme i corridoi del primo piano dove Michelozzo realizzò per volere di Cosimo il Vecchio i dormitori per i frati; ogni cella venne decorata dal Beato Angelico con l'aiuto dei suoi collaboratori con particolari della vita e della passione di Cristo. Nei corridoi invece spiccano l'Annunciazione e la Madonna delle Ombre opere di grande valore artistico e spirituale.
A piano terra visiteremo le stanze che si affacciano sul Chiostro centrale di Sant'Antonino: la sala del lavabo, il refettorio e l'ospizio dove si trova la più grande collezione di opere di Beato Angelico e che costituisce un vero e proprio museo nel museo.
Ci sposteremo poi nella Sala del Capitolo dove spicca la Crocifissione dell'Angelico e dove è esposta la campana chiamata "piagnona" opera di Michelozzo e Donatello che suonò a lutto quando morì il Savonarola.
Proseguiremo poi la visita ammirando il cenacolo del Ghirlandaio all'interno del Piccolo Refettorio ed attraverseremo il corridoio che oggi ospita tantissimi reperti salvati dalle demolizioni ottocentesche dell'antico centro storico di Firenze.
Non potremo inoltre non entrare nella Chiesa costruita da Michelozzo per volere di Cosimo il Vecchio ma ristrutturata a fine Cinquecento dal Giambologna dove spiccano tra le molte opere due cappelle Cinquecentesche: la Cappella Salviati e la Cappella Serragli, due veri capolavori.​
 
Beato Angelico: Trasfigurazione, San Marco
 

Banner Pubblicitario