Abbazia di San Bruzio

Abbazia di San Bruzio

originariamente San Tiburzio
 
I ruderi delle antiche strutture possono raccontare storie affascinanti, anche senza bisogno di conoscenze storiche approfondite. Prendiamo ad esempio il suggestivo sito di San Bruzio, situato nella meravigliosa campagna maremmana.

San Bruzio si erge solitario su un collina brulla, un luogo che sembra dimenticato dal tempo. La vista iniziale della vastità silenziosa potrebbe sopraffare chiunque, ma man mano che ci si avvicina, la maestosità di questa antica struttura prende forma. Questa gigantesca rovina, che sembra emergere dal terreno stesso, ha un fascino tutto suo.

Questo luogo, conosciuto localmente come il "tempio pagano" senza alcuna base storica, è in realtà una vasta chiesa romanica. Sebbene molte parti siano andate perdute nel corso del tempo, quello che rimane è sorprendentemente ben conservato. Non c'è traccia di interventi successivi o di deturpazioni; le pareti lisce e nude, sia all'interno che all'esterno, mantengono la loro bellezza grazie alla semplicità del materiale lapideo.

La chiesa di San Bruzio si distingue per la sua semplicità ed eleganza. La linea architettonica è armoniosa, e la decorazione è sobria. Le tre finestrelle a feritoia nell'abside, adornate da archetti e lesene, aggiungono un tocco di grazia. Nel centro, il tamburo ottagonale della cupola si erge con forza, sostenuto da archi che indicano un avanzato stile romanico, probabilmente risalente alla prima metà dell'XI secolo.

I piloni a fascio e i capitelli decorativi sono altri elementi che evidenziano l'arte e l'architettura di questa chiesa. Alcuni capitelli mostrano fogliami, mentre altri presentano decorazioni simboliche e rappresentazioni umane in pose insolite.

Purtroppo, nonostante la bellezza e l'importanza artistica di San Bruzio, il tempo e l'abbandono stanno prendendo il loro tributo. Alcune parti sono già crollate, e la rovina continua a progredire. Un giorno, questo luogo potrebbe scomparire completamente, senza che molti se ne accorgano o ne abbiano apprezzato la bellezza.

Per visitare San Bruzio, puoi recarti a Magliano in Toscana e dirigerti verso Orbetello sulla Strada Provinciale 94. Dopo circa 2 km, dovrai svoltare a sinistra al bivio per Sant’Andrea, seguendo il cartello che indica la presenza delle rovine. Le rovine sono visibili dalla strada, e questa è un'opportunità unica per immergersi nella storia e nella bellezza di questo luogo senza tempo.
 

 

Fig. 1

 

Altri articoli
L'etrusca Vulci
L'etrusca Vulci

Fiorente Città Etrusca e i Suoi Intrecci Storici. Radicata nella Maremma laziale fu una grande città-stato etrusca.

Un tesoro ritrovato a Cosa
Un tesoro ritrovato a Cosa

Un salvadanaio con 2004 monete d'argento repubblicane fu nascosto circa nel 70 a.C. e mai recuperato dal proprietario.

Tomba Ildebranda
Tomba Ildebranda

Questa struttura funeraria, datata tra la fine del IV e la prima metà del II secolo a.C

Sinagoga di Pitigliano
Sinagoga di Pitigliano

La sinagoga di Pitigliano è uno dei luoghi più caratteristici del centro storico dell'omonima località