San Zanobi resuscita un fanciullo

San Zanobi resuscita un fanciullo

Nascosta tra le mura della facciata del suggestivo Palazzo Valori Altoviti, nel cuore di Borgo degli Albizi a Firenze, si cela una lapide un po' misteriosa che racchiude un evento straordinario. Posta con cura dallo stesso Baccio Valori e trascritta da Francesco Bigazzi, la lapide ha subito i segni del tempo e dell'indifferenza, ma conserva ancora un frammento di una storia incredibile.
 

San Zanobi miracola un bambino francesce morente
 

Questo affascinante luogo, restaurato per l'ultima volta nel lontano 1912, è ormai trascurato e la targa che si trova sulla sua facciata è solo parzialmente leggibile. Tuttavia, questo semplice segno inciso rivela il punto esatto in cui, secondo la tradizione, San Zanobi avrebbe compiuto un miracolo che ha segnato per sempre la religiosità fiorentina.
La leggenda narra che in quel luogo un tempo avvenne la resurrezione di un giovane fanciullo, figlio di una nobile donna francese. Sebbene il tempo abbia portato via gran parte delle testimonianze, la memoria di questo evento miracoloso è rimasta impressa nella storia e nella letteratura del XIX secolo.
Oggi, questa lapide dimenticata rappresenta un tassello fondamentale nel panorama religioso di Firenze, un luogo carico di mistero e devozione che merita di essere riscoperto e preservato. Scopri di più sulla straordinaria storia dietro questo antico palazzo e lasciati catturare dalla magia di un miracolo che ha attraversato i secoli.

Continua a leggere per immergerti completamente nel passato affascinante e nelle tradizioni millenarie che rendono Firenze una città unica al mondo.

Un miracolo di San Zanobi parte fondamentale della religiosità di firenze attraverso i secoli.
1516/1517,  San Zanobi resuscita un fanciullo di Bigordi Ridolfo Detto Ridolfo Ghirlandaio
Altri articoli
Il Magistrato dei Cinque Conservatori
Il Magistrato dei Cinque Conservatori

I Cinque Conservatori, istituiti nel 1419, vigilavano sulle spese dei Comuni del Dominio Fiorentino. Vennero soppressi nel 1559.

Gli abiti del Cimabue, Petrarca e Laura
Gli abiti del Cimabue, Petrarca e Laura

I ritratti di Cimabue, Petrarca e di Laura dipinti da Simone Memmi nel Capitolo degli Spagnuoli della chiesa di Santa Maria Novella a Firenze.

Guardia del Fuoco
Guardia del Fuoco

La Guardia del Fuoco, esistente dal 1415, aveva una residenza con attrezzature come scale, secchi, sacchi e utensili per spegnere incendi.

Provvedimenti e soccorsi nell'inondazione
Provvedimenti e soccorsi nell'inondazione

Se i danni di questa inondazione, 1844, furono ben lievi per Firenze, lo si deve intieramente al governo granducale.